Consigli del Dentista - Annunci il Mercatino: Vendita case, auto, lavoro e altro

Consigli del Dentista

  
Protesi mobile totale che si muove; cosa fare ?

Uno dei problemi più frequenti tra i pazienti portatori di protesi mobili totali è la scarsa stabilità della protesi stessa con conseguente difficoltà alla masticazione.
La protesi mobile totale è la protesi rimovibile che si usa in totale assenza di denti; ed è proprio la mancanza di qualunque punto di aggancio sui denti che fa si che tali protesi siano naturalmente poco stabili in bocca.
Una protesi mobile che si muove può essere comunque stabilizzata con degli impianti, i cosiddetti impianti overdenture.
Di solito è la protesi inferiore ad avere più problemi di stabilità ma bastano solo due impianti per stabilizzarla . E se la vecchia protesi “poco stabile” del paziente è in buone condizioni non occorre neanche sostituirla; è possibile,infatti, aggiungere dei “bottoni” interni per agganciare la protesi mobile agli impianti e risolvere il problema.
Spesso le protesi mobili non offrono un buon confort masticatorio perché, non essendo fissate ma solo poggiate sulla gengiva, possono muoversi durante la masticazione. L'entità del movimento di una protesi mobile dipende essenzialmente da due fattori: la presenza di qualche dente e la dimensione della cresta ossea edentula.
La presenza di qualche dente può egregiamente stabilizzare una protesi  mobile attraverso l'utilizzo di ganci o di attacchi e pertanto, di solito, i pazienti portatori di protesi mobili stabilizzate da ganci o attacchi sui denti residui non hanno grandi problemi di masticazione.
Il secondo fattore che influenza la stabilità di una protesi mobile e' la dimensione della cresta ossea edentula. Una cresta ossea alta e spessa fornisce un buon ancoraggio per la tenuta di una protesi mobile durante la masticazione.
Da quanto detto si evince che la mancanza di tutti i  denti e una cresta ossea bassa e sottile sono fattori prognostici negativi per la tenuta di una protesi mobile. Questi pazienti, di solito, hanno grandi problemi di masticazione.
Tuttavia oggi è possibile stabilizzare queste protesi mobili con l'utilizzo dell'implantologia.
Gli impianti sono delle radici artificiali sulle quali è possibile posizionare degli attacchi che tengono ferma la protesi mobile durante la masticazione e la fonazione.
Con una piccola modifica e' possibile adattare tutti i tipi di protesi mobile, per cui non è necessario fare una protesi mobile nuova. Il fatto che non è necessario sostituire la protesi,ma semplicemente aggiungere questi particolari attacchi, fa di questa tecnica una procedura pratica ed economica.
Questi particolari attacchi sono interni alla protesi e quindi non visibili dall'esterno. La stabilità migliora tantissimo senza che sia minimamente intaccata l'estetica della protesi.
Riassumendo : ottima stabilità, ottima estetica ed una spesa alla portata di tutte le tasche, fanno della protesi mobile stabilizzata da impianti una procedura molto utilizzata dai dentisti e molto ben accettata dai pazienti.

Gaetano Pagliano

​